Indietro

 

 

 

EIACULAZIONE PRECOCE

 

 

DEFINIZIONE

L'eiaculazione precoce è la più frequente tra le disfunzioni sessuali maschili.
E' la condizione per cui un uomo è incapace di esercitare un controllo volontario sul suo riflesso eiaculatorio, per cui, una volta eccitato sessualmente, raggiunge l'orgasmo prima della sua partner nella maggior parte dei coiti, con qualsiasi partner e qualsivoglia tipo di coito; può avvenire addirittura prima della penetrazione o immediatamente dopo.

L'eiaculazione precoce può essere primaria, nel caso in cui ci sia sempre stata fin dall'inizio dell'attività sessuale, o secondaria, se insorta dopo un periodo di normale controllo, e spesso è associata ad una disfunzione dell'erezione, dovuta al tentativo di accelerare il raggiungimento dell'orgasmo per impedire il deficit della fase di mantenimento dell'erezione

 

DIAGNOSI

 

Un attento esame obiettivo per valutare la presenza di situazioni anatomiche che posoono scatenare il riflesso dell’eiaculazione precoce:

 

-         frenulocorto

-         fimosi

-         balaniti

-         incurvamenti penieni

 

La diagnosi strumentale dell’eiaculazione precoce viene fatta attraverso due esami: il genito sensory analayzer (GSA) ed il viricare (test vibratorio). Con il primo si vanno ad indagare i livelli di sensisbiltà vibratoria e termica dell’apparato genitale, mentre con il secondo valutiamo se il paziente riesce ad eiaculare ed in quanto tempo sotto uno stimolo vibratorio.

 

TERAPIE  DELL’EIACULAZIONE PRECOCE

 

In presenza di cause prevalentemente psico-emozionali, la terapia è soprattutto di tipo farmacologico e psicosessuologico comportamentale, con un apprendimento di metodiche riabilitative.

Un farmaco specifico per il trattamento della eiaculazione precoce sembra essere la  dapoxetina un inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina ad azione molto rapida. Una singola somministrazione produce un forte effetto inibitorio sul riflesso eiaculatorio realizzando un sensibile aumento della latenza orgasmica . Il farmaco non sembra essere gravato da effetti collaterali degni di nota (lieve nausea nel 2% dei casi)

Quando l'eiaculazione precoce è causata da un'eccessiva sensibilità del pene si possono utilizzare creme desensibilizzanti ad uso topico locale, oppure sottoporsi all'intervento di circoncisione che spesso permette un ripristino del controllo del riflesso eiaculatorio aberrante.

Buoni risultati si ottengono incidendo le fibre nervose periferiche terminali del nervo dorsale del pene (neurotomia) e/o del frenulo (frenulotomia), riducendo così parzialmente la sensibilità del glande.